ultimo aggiornamento 7 gennaio 2011



Divertiti e vinci nella prima mostra elettronica di JLCPCB
Idee regalo per questo Natale

 

Allegato ai numeri 75 e 80 vengono forniti i due componenti che sono necessari per telecomandare il robot.  Questi componenti sono:

E' possibile comandare il robot anche tramite un telecomando virtuale

homotix

PCBONLINE

 

Lato processore, sono visibili le piste su cui agiscono i pulsanti

Lato posteriore del circuito del telecomando, sono visibili i contatti per la batteria, sulla sinsitra è visibile il diodo IR trasmittente

Dettaglio del diodo led IR

Zona del risuonatore e del condensatore elettrolitico

Dettaglio led IR emettitore

Dettaglio del microprocessore a 4-BIT della serie MC40P5X01 prodotto dalla ABOV che si occupa di decodificare il pulsante premuto e pilotare il diodo IR trasmetterndo la giusta seguenza d'impulsi

Risuonatore ceramico per il clok del microprocessore 3.64 MHz

 

Sensore per telecomando

Telecomando

 

 

Per esempi di utilizzo vedere i fascicoli n° 53, 68, 79, 81, 82, 88

 

Ogni telecomando può essere impostato per inviare i comandi su quattro diversi canali, per variare questo canale occorre seguire la seguente procedura

Dopo aver inserito le batterie all'interno del telecomando accendiamo RoboZak e avviciniamo il telecomando al ricevitore a infrarossi montato sulla testa del robot, come mostrato nell’immagine.


Programma
Template.bas

Premiamo contemporaneamente il pulsante P1 e un tasto tra 1 e 4 (ossia l’ID scelto) per circa due secondi.
Poiché nel programma Template.bas viene assunto che si utilizzi l’ID numerico ‘1’, premiamo il pulsante 1.
Dopo questa procedura il settaggio dell’ID è completato e possiamo usare correttamente il telecomando Remocon.

A = REMOCON(1)
Questa istruzione legge il valore inviato dal telecomando Remocon al ricevitore a infrarossi (che va collegato alla porta AD7 della scheda di controllo).
Il parametro A è una variabile in cui viene memorizzato il valore numerico associato al pulsante premuto (da ‘1’ a ‘32’). Se non viene premuto nessun pulsante nella variabile viene memorizzato il valore ‘0’. La scheda MR-C3024 è in grado di gestire quattro diversi canali per comunicare con il telecomando.
Questo significa che è possibile comandare quattro diversi RoboZak in contemporanea, con quattro differenti Remocon, senza interferenze.
Quando viene impostato l’ID numero ‘1’, nella variabile A viene memorizzato il valore preciso del tasto premuto.
Quando invece è impostato un ID pari a ‘2’, ‘3’ o ‘4’, la variabile A contiene il valore del tasto aumentato rispettivamente di ‘32’, ‘64’ e ‘96’.
Quando si utilizza il programma Template.bas con un ID diverso da ‘1’, è necessario modificare la riga di codice ‘CONST ID = 0’, inserendo il valore ‘32’, ‘64’ o ‘96’ a seconda dell’ID impostato.
Esempio:
A = REMOCON(1)
Memorizza nella variabile A il valore numerico associato al tasto premuto su Remocon.


Posizione ricevitore del segnale del telecomando ad infrarossi

 

Elenco revisioni
07/01/2011 Aggiornato pagina
04/08/2007 Emissione preliminare