2-Channel Photosensitive Resistance Sensor

ultimo aggiornamento 26 aprile 2019


JLCPCB - 2$ per prototipi di PCB, di qualsiasi colore. Produzione in 24 ore!
L'Azienda di prototipi PCB più popolare, con oltre 700.000 clienti in tutto il mondo!
Recati presso la JLCPCB, riceverai regali e coupon gratuiti
presso Maker Faire Rome il 18-20 ottobre


Indice

Descrizione

Il  2-Channel Photosensitive Resistance Sensor è un modulo di piccole dimensioni  3,2 cm x 1,7 cm, i sensori sono rappresentati da due foto resistenze, il segnale da esse fornito viene trasferito ad un comparatore di tensione LM393, l'uscita del comparatore, permette in uscita un segnale pulito. La regolazione della sensibilità è possibile tramite la regolazione di una coppia di trimmer. L'uscita è di tipo digitale (0 e 1), con segnalazione tramite led luminoso. La tensione di lavoro è compresa tra i valori 3,3 V a 5 V.
Un foro per bullone fisso, ne permette un facile fissaggio.

L'utilizzo è semplice, e si limita alla taratura dei due trimmer presenti sul modulo il valore di attivazione sarà evidenziato dall'accensione del relativo led verde.
L'uscita può essere utilizzato oltre che collegata ad un pin di ingresso digitale, direttamente ad un modulo relè, che può formare un interruttore comandato dalla luce.

OurPCB, your most reliable PCB and PCBA supplier.

Focusing on PCB Prototype and PCB Assembly Turnkey Services.

One-Stop Wire Harness & Cable Assemblies Solution

Il modulo può essere trovato in rete cercando il marchio OKYSTAR è il codice OKY3106, come vedtrete il modiulo può essere collegato a anche altri tipo di sensore formati dalla coppia fototransistor accoppiato con un LED a infrarosso come il sensore TCRT 5000 oppure quelli della tipologia a forcella. Sul modulo sono già presente le resistenze di limitazione per il diodi IR.

KY-033 Hunt sensor module

KY-010 Optical broken module

 

Le fotoresistenze

Le fotoresistenze sono delle resistenze il cui valore dipende dall’intensità e dal colore della luce che le colpisce; in genere sono dei sottili film di solfato di cadmio su un supporto rigido, chiusi in involucri protettivi trasparenti.

Data la struttura fisica, si comprende come questi non siano quasi mai elementi di potenze elevate; valori caratteristici della massima potenza dissipabile sono sui 50mW per le più piccole, circa 1 W per le più grosse.
Le fotoresistenze sono caratterizzate dalla curva di sensibilità, cioè dal colore al quale sono maggiormente sensibili e dai valori della resistenza al buio e alla luce forte, dette valore di buio e valore di luce; si ha indicativamente:

Il campo di variabilità è quindi molto elevato, dell’ordine di 1000.
La loro caratteristica di illuminazione è definita dall’equazione

R= ALα

dove:

R è la resistenza del componente in ohm
A è la resistenza in condizioni di illuminamento unitario in ohm
L è l’intensità della radiazione luminosa espressa in lux
α è una costante che varia tra 0.7 e 0.9.

Quindi, date la resistenza di buio e di luce, si può tracciare una caratteristica rettilinea (in scala logaritmica) che approssima abbastanza bene quella reale (vedi grafico).
Bisogna però tener presente che questi elementi sono “lenti” (variazione di circa 200 KΏ/s) cioè se la luce varia rapidamente non è detto che il valore della resistenza la segua con la stessa legge.

Caratteristica fotoresistenza

D= 5,1 mm ; d= 4,3 mm; T 2,4 mm; t= 0,5mm, H= 36 m

Resistenza con luce di 10 lux (a 25 ° C)

 8-20KΩ

Resistenza con buio a 0 lux

 1 MΩ· (min)

Valore di gamma a 100-10 lux

 0.7

Dissipazione di potenza (a 25 °C)

 100mW

Max tensione  (a 25 °C)

 150V

Risposta spettrale di picco (a 25 °C)

 540 nm

Campo temperatura ambiente

 - 30- + 70 °C


Datasheet

Circuito elettrico

LM393 Low-Power, Low-Offset Voltage, Dual Comparators

Piedinatura Datasheet Foto dell'integrato

Foto del modulo

Schema di collegamento del modulo

Nella foro sono indicati le dfunzioni dei principali componenti presenti sul modulo

 

Esempio di utilizzo

Sotto è riportato un possibile uso del sensore, posto nella parte frontale, permette al robot di seguire o allontanarsi da una fonte di luce posta frontalmente

 

Elenco revisioni:

26/04/2016

Emissione preliminare